galleria opere

Stefano Bellussi


Mostre personali e collettive

1970- San Vidal Collettiva
1972- Galleria Sole d'Oro Amsterdam Olanda Personale
1972- Galleria il Buco Parigi Francia Personale
1973- Galleria Burgo (Tv) Personale cheap replica breitling watches uk
1984- Confronti '84 Villa Contarini Piazzola sul Brenta (Pd) Collettiva
1985- Galleria Arte Alba (Fe) Collettiva
1992- Christian Brothers University Memphis-U.S.A. Personale
1992- The Peabody Hotel Memphis U.S.A. Collettiva
1993- Casa dei Carraresi Treviso Collettiva
1993- Cà Bianca Milano Collettiva
1993- Casino Bahia Cadiz Spagna Collettiva
1994- Galérie d'Art et d'Exposition Principato di Monaco Collettiva
1994- Galérie Arcadé Parigi Francia Collettiva
1995- Galleria Bottega dell'Arte Cagliari Personale
1995- Auditorium Spresiano (Tv) Personale
1996- Galleria La Piazzetta Tortoli (Nu) Personale 
1997- Sala Palazzo Municipio Carlo Forte (Ca) Personale
1998- La Chiesetta Sistino (Ss) Personale
1999- Galleria la Saletta S.Teresa di Gallura (Ss) Personale
2000- Saletta Teatro Comunale Noto (Sr) Personale
2001- Sala Comunale Favignana (Tr) Personale
2002- Saletta Comunale Marettimo (Tr) Personale breitling replica watches
2003- Villa Benzi Caerano S. Marco (Tv) Collettiva
2004- Casa dei Carraresi (Tv) Collettiva
2004-Casa Gaia da Camin Portobuffolè (Tv) Collettiva
2005- Galleria Costano Taormina (Me) Personale
2007- Scuola Media S. Teresa di Gallura (Ss) Personale
2008- La Loggia Motta di Livenza (Tv) Collettiva


L’ attonito immobilismo dello sguardo e del volto, la staticità delle membra anche quando sembrano in movimento, l’ egizia scansione del profilo con l’ occhio fisso e immobile nell’ estatico e regale infinito, peraltro sconosciuto e inconoscibile per un comune mortale, sono i segni evidenti di una analisi interiore della figura, volutamente legnosa ed esterrefatta, proiezione dell’ inconscio profondo dell’ autore.Si fanno avanti i toni caldi e forti, i gialli, gli ocra, i rossi, il marrone per imprimere forza vitale all’ immagine, che resta enigmatica e sfingica.Lo stesso accade nel paesaggio dove i contrasti cromatici sono sostenuti, ma in desolato silenzio: silenzio che appare negli alberi solitari, nelle porte geometricamente segnate e in quel mutismo delle imposte chiuse, segnali che forse esprimono l’ imcomunicabilità tra realtà naturale e psichica, cromaticamente suggerita.

Giugno 2004   Luigi Pianca

Scrivere d'arte per Stefano Bellussi pittore e maestro di Spresiano è un piacere. Quando l'ho conusciuto nel 1992 ho creduto subito in lui. Egli attendeva con trepidazione di sapere cosa pensavo della sua pittura, lo rassicurai e dopo col tempo diventammo amici. Le sue doti d'artista sono davvero notevoli, Stefano possiede un istinto creativo naturale e l'autenticità della sua vocazione si nota nelle sue opere. Poesia e sentimento, emozioni di gioia e malinconia fatte di attese e pentimenti, stati d'animo indefinibili si riscontrano nelle sue opere di grande sensibilità. Con il maturare della sua esperienza Stefano veniva accordando nella linea della nostra migliore tradizione il senso di una modernità attenta alle proposte del nuovo pensiero pittorico, conseguendo risultati di alto prestigio artistico (vedi ultime opere). Protagonista timido della propria arte,Stefano arriverà a mio personale parere, a soluzioni di creazioni singolari piene di sentimento, di estetica e struggente rivelazione. La sua arte raggiungerà con il tempo maturità artistica, infondendo nella singolarità del suo stile, tratto con mano sicura in un lirismo di insospettata suggestione, il suo messaggio pittorico ricco di colori vivi e di luce grazie ai quali rende di facile comprensione la sua arte e resta un esempio ter tutti di consapevole vitalità e maturità artistica.

Riccardo dott. Bertoncello
breitling replica watches